Risultati della ricerca

 
Chiesa di San Giovanni del Toro: Mille anni di storia, di arte e di fede

Il 27 e 28 dicembre 2018, Ravello celebrerà i mille anni del complesso monumentale di San Giovanni del Toro, che rappresenta uno dei più pregevoli esempi di architettura romanica, modello e simbolo di riferimento per numerose chiese coeve della Campania. L'evento celebrativo che la Parrocchia di Santa Maria Assunta di Ravello intende promuovere in unità di propositi con l'Arcidiocesi di Amalfi-Cava de' Tirreni, con il supporto qualificato dell'Associazione "Ravello Nostra" e d'intesa con le Istituzioni operanti sul territorio, mira a rievocare mille anni di storia e di arte, nella consapevolezza che questo momento di grazia contribuisca anche a far rivivere la fede dell'intero popolo ravellese, oltre lo "stupore muto delle pietre".


Il ricco programma degli eventi, articolato nei tre momenti liturgico, culturale e artistico, avrà inizio il 27 dicembre, alle 18, con l'esposizione alla pubblica venerazione del polittico anticamente collocato sull'altare maggiore della chiesa di San Giovanni del Toro. Seguirà la solenne concelebrazione eucaristica di apertura del millenario, presieduta da monsignor Enrico Dal Covolo, Rettore emerito della Pontificia Università Lateranense.


Il 28 dicembre, con inizio alle 9.30, si terrà la Giornata di Studi dal titolo: "Caput et mater aliarum ecclesiarum parochialium civitatis. La chiesa di San Giovanni del Toro di Ravello nel millenario della sua fondazione (1018-2018)", coordinata da Gerardo Sangermano, con la partecipazione di Giuliana Capriolo, Giuseppe Gargano, Don Luigi De Martino e Antonio Milone.
Nel pomeriggio, alle 17, ci sarà la presentazione del video-documentario, realizzato da Francesco Domenico D'Auria: San Giovanni del Toro: oltre lo stupore muto delle pietre, a cura dell'Associazione "Ravello Nostra".


Al termine, verranno premiati gli alunni dell'Istituto Comprensivo "Ravello-Scala", vincitori del concorso "La chiesa di San Giovanni del Toro: Mille anni di storia, di arte e di fede". Le celebrazioni millenarie si concluderanno, alle 19, con il prestigioso concerto per pianoforte del Maestro Michele Campanella

There is not any reviews for this product
 
Sezioni Espositive

Nelle due sezioni espositive (antica e medievale-moderna) si possono ammirare reperti di interesse storico-artistico e archeologico, urne cinerarie, sarcofagi, sculture di pregevole fattura, ornati lapidei e arredi liturgici in metalli nobili. Tra le opere più significative vanno annoverati il ritratto di Sigilgaida Rufolo, opera del 1272 di Nicola di Bartolomeo da Foggia, e il Falconiere, sculture legate al gusto antichizzante di Federico II di Hohenstaufen già esposte con successo al Metropolitan Museum di New York e ai Reiss-Engelhorn-Museen di Mannheim. Un prezioso patrimonio che testimonia l’antica dignità episcopale delle Città e le vicissitudini che il complesso monumentale della chiesa cattedrale ha attraversato nel corso dei secoli. Una vera e propria via della memoria capace di trasmettere ancora oggi al visitatore, immerso in un silenzio odoroso d’incenso, il profondo senso religioso che ha animato le nobili famiglie ravellesi, munifiche committenti di capolavori straordinari eseguiti ad maiorem Dei gloriam.

 

The "Opera Duomo Museum", opened in 1983, is located in the ancient crypt of the basilica, covered by barrel vaults resting on granite columns, and in a room placed next to the right aisle. It preserves classical and medieval works, urns, sarcophagi, sculptures, mosaics,stone ornaments and silver artefacts, precious testimonials of Faith which inspired the aristocratic families of Ravello in the past centuries.The Museum preserves the portrait of Sigilgaida Rufolo, engraved in 1272 by Nicola di Bartolomeo da Foggia, which exalts the modernity of Frederick II of Hohenstaufen. The portrait of woman with diadem, together with the “Falconer” preserved in the Museo del Duomo, has been successfully presented to the following International Exhibitions: “Set in Stone: The Face in Medieval Sculture”, Metropolitan Museum New York, 2006 – 2007; “Exempla. The Rebirth of Antiquity in Italian Art. From Frederick II to Andrea Pisano”, Castel Sismondo - Rimini, 2008 ; “Die Staufer und Italien", Reiss-Engelhorn-Museen - Mannheim, 2010 – 2011.

There is not any reviews for this product
|
Indietro
campania>artecard

TripAdvisor
Prenota con e-mail

ChiesaRavello.com